Via Borra 29 Livorno Presenta un Soggiorno ad Essaouira

Dopo fitti colloqui in via Borra 29 Livorno abbiamo deciso di presentarvi la cittadina di Essaouira, il luogo ideale per trascorrere una vacanza di mare e cultura, lontani dal caldo afoso della penisola italiana.
Cercando per tempo un volo economico per Marrakech, si possono trascorrere alcuni giorni di tranquillità sulla costa atlantica, con costi contenuti.

Noi abbiamo usufruito della tratta Bergamo-Marrakech offerta da Ryanair e giunti all’aeroporto abbiamo trovato ad attenderci un’auto (60€ in tre persone) che in tre ore circa ci ha condotto a Essaouira. Al ritorno abbiamo tentato di acquistare i biglietti del bus Supratours per Marrakech ma, essendo terminati a causa dell’alta stagione, ci siamo rivolti nuovamente al servizio taxi.

La differenza di temperatura tra il caldo entroterra e il vivibile litorale si può percepire mettendo la mano fuori dal finestrino durante il tragitto. Essaouira, infatti, è costantemente battuta dei venti Alisei, che rinfrescano i suoi vicoli storici ed esaltano gli appassionati di sport.

Il nostro alloggio, Dar Nafoura-Mogador, si trova esattamente al centro della Medina. Si tratta di un Riad ben gestito da Monique che, con discrezione e gentilezza, ci ha accolto per sei notti. Le camere doppie, semplici e pulite, costano circa dai 40 ai 55 Euro a notte compresa la colazione, servita nella terrazza.

Il primo giorno abbiamo preso le misure, gironzolando per la medina e la sera abbiamo inaugurato il nostro soggiorno con un’ottima cena al ristorantino La Découverte.

La mattina, tagliando per la porta Bab- Marrakech, ci dirigiamo versa l’infinita lingua di sabbia che dal porto va verso sud. Il sole non scalda ancora e, ai piedi scalzi, cominciamo una rinvigorente camminata di tre ore. Man mano che ci si allontana dal centro, la spiaggia diviene solitaria, infinitamente larga.

Incrociamo appassionati di kite-surf, qualche quad, cammelli e cavalli.

 

Via Borra 29 Livorno in Sudafrica – Il Parco Kruger

Situato nel Nord-Est del Sudafrica, il parco Kruger è la più grande riserva naturale del paese. Luogo magico, e di grande risonanza internazionale, il Kruger è caratterizzato dalla vegetazione fatta di fitti boschi di acecie e sicomori alternati al paesaggio tipico della Savana, ma milioni di turisti ogni anno vi si recano soprattutto per l’incredibile varietà di animali che si possono osservare.

Si può visitare in macchina – un vero e proprio Safari – procedendo da soli o in gruppo con macchine a noleggio le numerose strade che attraversano il parco, appostandosi presso gli specchi d’acqua o nelle zone segnalate per osservare le meravigliose creature che popolano il parco (volendo si possono fare anche delle escursioni più mirate accompagnati  dai Rnager del Parco, ma il self-driving è un’opzione praticabilissima e non è necessario avere guide per vedere gli animali).

Il parco infatti ospita tutte le principali specie tipiche della Savana, dai leoni ai bufali, dai leopardi ai rinoceronti (sia bianchi che neri) fino ai numerosissimi elefanti. Queste specie, alcune delle quali sono ormai visibili in pochissimi luoghi del mondo, costituiscono la vera attrattiva del parco, e un motivo di richiamo per turisti da tutto il mondo. Ai grandi predatori si aggiungono tutta un’altra serie di mammiferi e uccelli quali zebre, giraffe, impala ippopotami; ai quali si aggiungono oltre 500 spcie diverse di uccelli, anche rarissimi.

Come detto il parco è visitabile in macchine e non ci sono percorsi predefiniti o strutturati. Il parco si visita principalmente in macchina, andando in giro e appostandosi, a volte ci vuole anche un po’ di fortuna, presso specchi d’acqua o zone specifiche. In genere si pernotta nei Camp, strutture attrezzatissime e con bungalow disponibili. All’interno degli stessi Camp ci sono tabelloni che indicano gli avvistamenti degli ultimi giorni e forniscono indicazioni utili su dove recarsi per vedere, o sperare di vedere, questo o quell’animale.

Il Parco Kruger è una delle località più famose e affascinanti del mondo, meta ambita e assolutamente consigliata per chiunque apprezzi le vacanze Safari e la natura.

Via Borra 29 Livorno: le usanze africane

Per noi di Via Borra 29 Livorno viaggiare significa anche conoscere le tradizioni del luogo che si visita. Oggi noi di Via Borra 29 Livorno vi sveliamo le abitudini più strane del continente nero, eccone una carrellata:

  • Una delleusanze africane più curiose e strane è certamente quella che prevede che le spose siano obbligate a prendere peso, in uso nella regione della Mauritania: questa convenzione sociale permette all’uomo di elevare il proprio status sociale, in quanto in queste zone le donne molto prosperose sono indicatrici di benessere e potere.
  • Alle donne è concessa la possibilità di sposare altre donne molto più giovani, che saranno una sorta di mogli in seconda del marito, che si potranno accoppiare con gli uomini e mettere al mondo dei figli dei quali le donne si sentiranno madri a tutti gli effetti.
  • Un’altra delle particolari usanze che appartengono allo scenario africano riguarda le dichiarazioni di amore esercitate dalle donne verso i loro amati.  Una tribù in Guinea dichiara l’amore ponendo una ciotola di riso davanti alla sua abitazione. Se l’uomo accetta la ciotola avrà l’opportunità di giacere con la donna, se invece l’uomo dovesse rifiutare la ciotola, sarebbe disprezzato dall’intera comunità delle donne della tribù.
  • Una tribù dell’Africa ha l’usanza di far trasportare le donne agli uomini, senza toccare terra. Le donne toccano a terra soltanto se hanno voglia di giacere con uno degli uomini della loro setta, il quale non ha nessuna possibilità di rifiutare la richiesta.

Paese che vai e usanze che trovi. Queste quelle del continente africano, descritte da Via Borra 29 Livorno.

Via Borra 29 Livorno: Sudafrica a tavola

Il viaggio di Via Borra 29 Livorno oggi è un viaggio culinario alla scoperta delle tradizioni della tavola sudafricana. Questo paese, sempre più in voga per quanto riguarda il turismo, possiede molti piatti tipici originari, nonostante sia comunque presente una contaminazione con altre cucine come quella olandese e francese, derivanti soprattutto dal periodo coloniale.

Quelli sudafricani piatti speziati, particolari, per noi di Via Borra 29 Livorno una vera e propria esperienza culinaria assolutamente da provare. I cibi spaziano da piatti di carne a piatti di pesce, in ogni caso una cucina ricca di spezie, profumi e colori. Vediamo allora insieme a Via Borra 29 Livorno quali sono i piatti tipici del Sudafrica.

Per quanto riguarda i piatti di carne, prevalgono le carni grigliate. I tipi di carne grigliata più famosa sono il Babotie e i Sosaties. Il primo è una combinazione di carne speziata al curry con uova, nel secondo caso si tratta invece di spiedini, sempre amalgamati con il curry e con contorno di riso. Una variante alla carne grigliata è il Potjie, un piatto di carne stufata con verdure.

Per quanto riguarda il pesce, la tipologia più consumata sono i crostacei e le aragoste, tipiche dei mari sudafricani. Nelle coste sudafricane si pescano anche lo snoek e il kingklip, due pesci molto versatili e protagonisti di molte ricette. Tra i piatti tipici di pesce più popolari troviamo il Babotie, pesce speziato con creme, ottimo da solo o anche utilizzato anche come ripieno per altre ricette. Tra i contorni imperversano le verdure preparate in vario modo, da grigliate a stufate. SI usano molto anche mais e riso.

I dolci tipici sono caratterizzati da sapori molto dolci e decisi. I migliori secondo noi di Via Borra 29 Livorno le migliori sono le Koeksisters, frittelle simili alle ciambelle amicane ma con differente forme, speziate con sciroppi di cannella e zucchero. Buono anche primo anche il Melktert, pasta sfoglia farcita con latte, uova e zucchero, cotta al forno con un’aggiunta di cannella.

Buon appetito con il Sudafrica da Via Borra 29 Livorno.

Via Borra 29 Livorno: guida alle destinazioni più economiche

Avete pochi soldi e tanta voglia di viaggiare? Nessun problema! Oggi Via Borra 29 Livorno vi suggerisce le mete turistiche più economiche del pianeta. Ecco le 5 destinazioni turistiche più economiche da prendere in considerazione per un viaggio low – cost: nella classifica di Via Borra 29 Livorno la Cambogia in Asia; passando per Città del Capo in Sudafrica, fino alle coste dell’Indonesia, tra Bali e Sumatra e infine non poteva mancare l’Europa, con Budapest.

via-borra-29-livorno-destinazioni

La Cambogia è un paese piccolo, spesso visitato in abbianmento alla Thailandia e al Vietnam. Oltre Angkor, molto famosa per i suoi templi, sono altre le cose da non lasciarsi sfuggire quando si va in Cambogia. Battambang vi offre un’esperienza sul treno di Bambù, Kratie l’avvistamento dei suoi delfini a rischio d’estinzione. Koh Rung è invece isolette deserte, spiagge bianche e mare cristallino dove la natura regna incontrastata.

Il Sudafrica è sicuramente uno dei posti più affascinanti della Terra. Via Borra 29 Livorno vi consiglia Cape Town, perché è anche una delle città più economiche al mondo. Dai pinguini di Boulders Beach al coloratissimo quartiere di Bo-Kaap, sono tante le cose da vedere a Cape Town.

L’Ecuador, in Sud America è uno dei posti più economici e contemporaneamente interessanti da visitare.  Partendo dalla sua capitale Quito, dichiarata patrimonio dell’umanità, fino alla foresta amazzonica.  L’Ecuador inoltre ha un patrimonio culturale incredibile: tesori delle tribù indigene e città coloniali spagnole. Non meno importanti sono le isole Galapagos, un paradiso terrestre dove vivono specie endemiche di animali e vegetali, dalle quali Darwin trasse la teoria evoluzionistica.

Torniamo infine in Europa, ricca di posti da visitare. Se siete a corto di soldi vi consigliamo l’economica Budapest, elegante cittadina dell’Europa dell’Est. Molto famoso il suo ponte sul Danubio, uno dei luoghi più romantici. Il centro di Pest è inoltre un gioiello architettonico.

Ora non avete più scuse, partite con noi di Via Borra 29 Livorno.

Via Borra 29 Livorno: i migliori itinerari del Marocco

Via Borra 29 Livorno vi guida oggi alla scoperta del Marocco, uno dei paesi Africani tra i più sviluppati e che vanta una storia e cultura millenarie.

I turismo rappresenta nell’odierno Marocco la maggior parte dell’introito nazional: noi di Via Borra 29 Livorno vi garantiamo che un Paese adatto per le vostre vacanze ed assolutamente abituato ai turisti. Di seguito vi elenchiamo gli itinerari più interessanti.

Il primo itinerario è quello dei Kasbah. Il punto di partenza è Marrakech e si snoda tra il Kasbah di Ait Ben Haddou, le Gole del Todra e l’incantevole città di Tinrhir. A questo itinerario è possibile abbinare anche la visita del deserto, con tanto di cammello e romantico tramonto sulle dune.

Il secondo itinerario, quello più tradizionale, si snoda tra le splendide città imperiali. Tappa obbligata è naturalmente Marrakech, città storica ricca di mercatini e antichi palazzi, sede della Antiche Tombe. Da qui ci si sposta a Casablanca, cuore economico dello Stato. che si affaccia sull’Atlantico. Continuando si passa a Medina, città sacra per i musulmani e alla capitale Rabat. Completano l’offerta del tour Meknès, importante sito archeologico, e Fes, cuore spirituale del Marocco.

Il Marocco è una meta adatta ad ogni tipo di viaggiatore, perché è un paese molto dinamico e vario. Via Borra 29 Livorno ve la consiglia, perchè cascate, antiche città, mercatini tradizionali sono facili da trovare.

via-borra-29-livorno-deserto

Il fascino del deserto del Sahara, il deserto più grande del mondo, è forse quello che colpisce maggiormente nel paesaggio del paese. Che esploriate il deserto a dorso di cammello o su un fuoristrada, la vasta distesa di sabbia vi colpirà con il suo desolato fascino.

Lasciatevi accogliere dall’ospitalità berbera e visitate le dune di Erg Chebbi e la meravigliosa oasi di Merzouga, che si estende per molti chilometri e rappresenta una vera boccata di ossigeno all’interno del deserto che si spande a vista d’occhio.

 

Via Borra 29 Livorno a Marrakech

Oggi Via Borra 29 Livorno vi porta alla scoperta di una città africana dalla storia millenaria. Il suo nome è Marrakech, si trova in Marocco e fin dal 1062 è cresciuta insieme alla ricchezza dei suoi palazzi e dei suoi giardini,  ed è stata capitale africana degli Almoravidi, degli Almohadi ed infine dei Sa’didi.

L’attrazione maggiore secondo noi di Via Borra 29 Livorno è il Palazzo Bahia, in stile Noveau-Riche orientale, nata come residenza di Si Ahmed ben Musa e come harem. Fu interamente arricchita di decori, con tetti dipinti in stile Zouak, un cortile piastrellato e tanti giardini monumentali.

Secondo noi di Via Borra 29 Livorno l’altra attrazione da non perdere è il giardini Majorelle, che danno l’impressione di essere all’esterno della freneticità tipica di Marrakech.  Altro luogo d’interesse sono le tombe Saadiane, arredate in legno di cedro, con pregiatissimi stucchi e rivestimenti di varie tinte. Qui sono seppelliti circa sessanta membri della dinastia Saadi. All’esterno, invece, nella vasta zona verde, si trovano le sepolture di servi e soldati.

via-borra-29-livorno-marrakech-moschea

Il consiglio di noi di Via Borra 29 Livorno è quello di non perdere la gite in cammello alla scoperta del Sahara, percorso conosciuto come “tour del Deserto”, dove si possono visitare gli insediamenti dei beduini e le tende berbere.

Marrakech per noi di Via Borra 29 Livorno è uno dei centri che maggiormente merita una visita tra quelli africani più famosi. Grazie alla sua storia milleniaria infatti, conserva ancora della cultura locale immutata, nonostante l’occidentalizzazione che è arrivata ovunque in Africa. Nei mercati e per le vie della città è ancora possibile gustare i sapori e le atmosfere originari. Nonostante la sua tradizione, contemporaneamente, Marrakech è una città abituata ai turisti e perciò aperta verso l’accoglienza di visitatori. Noi di Via Borra 29 Livorno vi garantiamo che a Marrakech, dove l’ospitalità è di casa, vi sentirete sempre i benvenuti.

 

Via Borra 29 Livorno visita Città del Capo

Oggi Via Borra 29 Livorno vi porta alla scoperta di Città del Capo, la capitale del Sudafrica. Cape Town è la città più antica e più turistica del paese, capace di soddisfare tutte le esigenze. La città è stretta tra l’oceano e i monti, si respira aria di ispirazione e di cultura. Quello che colpisce di più noi di Via Borra 29 Livorno è come una metropoli così estesa sia capace di regalare panorami immensi sull’oceano ed angoli di natura incontaminata.

Gli olandesi furono i primi europei a stabilirsi nel territorio dove oggi sorge Città del Capo. Qui fondarono un avamposto navale su incarico della Compagnia Olandese delle Indie Orientali. L’insediamento europeo danneggiò la tribù dei Khoe, aborigeni dediti all’allevamento già presenti nella penisola. Dopo vari scontri la tribù si estinse. Città del Capo è stata eletta World Design Capital 2014, a dimostrazione del fatto che lo spirito cosmopolita che mescola cultura europea, indigena e zulu, rappresenta un plus valore ed una continua occasione di arricchimento culturale.

Per noi di Via Borra 29 Livorno il carattere cosmopolita della capitale si riflette anche nel patrimonio architettonico, che fonde fattorie olandesi e chiese neo-gotiche a costruzioni coloniali e minareti islamici.

via-borra-29-livorno-citta-del-capo

Via Borra 29 Livorno vi porta alla scoperta del centro cittadino, chiamato dai locali City Bowl. Il Greenmarket Square è il cuore del centro: si tratta di una piazza che anticamente fungeva da sede del mercato degli schiavi ed oggi è popolata del mercato più importante della città. Qui si possono trovare originali souvenirs e prodotti tipici. Via Borra 29 Livorno vi consiglia inoltre di visitare anche il Bo-Kaap, un quartiere storico dove si istallarono i malesi, con le sue pittoresche strade in pietra. Se volete visitare il primo nucleo abitativo della città dovete recarvi nel Victoria & Alfred Waterfront, da dove si può trovare il traghetto che porta a Robben Island, l’antica prigione dove Nelson Mandela trascorse 27 anni di prigionia.

Scoprite tutte le anime di questa splendida città immersa tra il cielo, il mare e le montagne. Via Borra 29 Livorno vi augura buon viaggio in Sudafrica.

La barriera corallina secondo Via Borra 29 Livorno

Il mare è l’acqua più pura e più impura: per i pesci essa è potabile e conserva loro la vita, per gli uomini essa è imbevibile e esiziale. (Eraclito)

 

Voglia di mare? Noi di Via Borra 29 Livorno oggi vogliamo parlarvi di barriera corallina. Se non rientrate nella categoria dei malati di tintarella e nemmeno in quella dei mega sportivi da spiaggia la soluzione che fa per voi è lo snorkeling. Quest’attività è un tipo di sport molto blando, che non prevede grande preparazione fisica né ha i rischi di un’immersione in mare aperto. Lo snorkeling è l’osservazione della barriera corallina che si effettua a pelo d’acqua, con l’aiuto di maschera e boccaglio.

Niente bombole d’ossigeno quindi, ma solo il boccaglio che permette di respirare naturalmente. L’attrezzatura è completata da pinne o scarpette di gomma, che agevolano il movimento delle gambe. Ovviamente il requisito principale è saper nuotare, anche se noi di Via Borra 29 Livorno abbiamo visto molte persone praticare snorkeling con l’aiuto di un giubbetto salvagente che permetteva loro di essere più sicure. Non serve velocità né particolare destrezza, anzi, spesso più si nuota lenti e più si riesce ad apprezzare lo spettacolo.

Ma dove si può praticare snorkeling? Tradotto: dove si posso osservare panorami marini mozzafiato? Sicuramente la località più vicina ed economica è il Mar Rosso egiziano, negli ultimi anni fortemente inflazionato. Noi di Via Borra 29 Livorno crediamo che valga la pena, almeno una volta nella vita, di visitare la magnifica barriera corallina egiziana. La giusta domanda da porsi è dove andare. La scelta delle località è infinita: da quelle già famose a quelle meno note. Sconsigliamo i luoghi affollati come Sharm el-Sheikh – per praticare lo snorkeling s’intende- e crediamo che la soluzione migliore sia un giusto compromesso tra località attrezzata e ultra nota.

La nostra scelta ricade su Marsa Alam, cittadina situata sulla costa ovest del Mar Rosso, in prossimità del Tropico del Cancro che neanche 10 anni fa era un semplice villaggio di pescatori. Nonostante lo sviluppo turistico repentino qui la natura è –ancora- incontaminata e la conservazione della barriera corallina è migliore che altrove. Una delle zone migliori che Via Borra 29 Livorno consiglia è la baia di Abou Dabbab, detta anche spiaggia del Dugongo.

via-borra-29-livorno-barriera

Ma come si forma la barriera corallina? Si tratta di un complesso ecosistema coloratissimo  in cui ogni specie vivente ha il suo preciso compito: è affascinante osservare come si compie il ciclo della natura senza l’intervento deleterio dell’uomo. Il reef – così si definisce la barriera di coralli – è il risultato dell’attività costruttrice di miliardi di organismi animali chiamati polipi corallini. Questi organismi per vivere hanno bisogno di condizioni climatiche precise, che ritrovano perfettamente nel mare egiziano, con acque limpide e calde e senza scarichi industriali. Impossibile descrivere per chi non l’ha vista con i propri occhi la vividezza dei colori che la barriera e i suoi abitanti regalano.

Qui vivono migliaia di specie marine. Ma dimenticatevi i pesci che siete abituati a vedere di solito nei nostri mari: quelli del reef sono molto più grandi e colorati e sono tutti molto diversi tra loro. Ci sono i pesci cardinali, i vari tipi di pesci farfalla e una grande varietà di pesci pappagallo dagli incredibili colori. E ancora i pesci angelo, i pesci balestra, i pesci chirurgo. Appena arrivati in Egitto troverete in vendita molti opuscoli informativi e libri illustrativi sulle varie specie ittiche osservabili: vedrete che riuscirete a vederne e riconoscerne molte durante le vostre uscite in mare.

Maschera e boccaglio alla mano, partite con via Borra 29 Livorno per una vacanza a Marsa Alam, consigliatissima anche nei mesi invernali.

Safari in Africa: i consigli di via Borra 29 Livorno

L’Africa è mistica, è selvaggia, è un inferno soffocante, è il paradiso del fotografo, il Valhalla del cacciatore, l’Utopia dell’aventuriero. È quello che vuoi tu, e si presta a tutte le interpretazaioni (Beryl Markham)

Tramonti sulla savana, avvistamenti di animali nel loro habitat naturale, fotografie degne di una puntata di National Geographic, grandi predatori a caccia e il cerchio della natura che si realizza davanti ai nostri occhi. Tutto questo è Safari in Africa: un’esperienza di vita unica che riporta l’uomo alle origini. I grandi silenzi sono intervallai dai suoni di una natura selvaggia che non si lascia mai addomesticare, perché nella savana l’uomo non è mai al vertice della gerarchia delle specie.

Via Borra 29 Livorno African Elephants and Mount Kilimanjaro - Amboseli National Park, KenyaMolti viaggiatori vanno alla ricerca dei famosi big five – bufali, leoni, leopardi, elefanti e rinoceronti- o di gazzelle messe in fuga da una leonessa a caccia. Altri ancora sono affascinati dai paesaggi, dalle albe e dai tramonti fiammeggianti o dai cieli silenziosi illuminati solo dal bagliore dei falò. Qualunque sia la vostra idea di safari e qualunque sia il vostro budget vale la pena di fare quest’esperienza, almeno una volta nella vita.

Il costo più o meno alto di un safari deve tener presente innanzi tutto le aspettative di chi lo acquista. C’è il safari che è solo una componente dell’intero viaggio e quello che rimane fedele al significato della parola in lingua swahili (safari significa viaggio). Esistono i safari avventurosi con lo zaino in spalla e il self-drive, ma anche i safari lusso offerti dai tour operator con tutte le comodità di una casa selvaggia in Africa.

Certamente se volete contenere i costi noi di via Borra 29 Livorno vi consigliamo di cercare tra campeggi e tende e non tra i pacchetti all-inclusive. Un safari di lusso con itinerari, prodotti alimentari e bevande incluse può costare molto, mentre uno in tenda è sicuramente più economico: in ogni caso tenete presente che più sarà lungo il soggiorno e meno notti pagherete. Qualunque sia la vostra idea di vacanza, all’insegna della comodità o dell’avventura, via Borra 29 Livorno vi ricorda che l’elemento fondamentale da non trascurare mai è affidarsi ad un’esperta giuda per tutta la durata della vacanza. Questo è essenziale ai fini della sicurezza.

Il Safari è da sempre nella top ten dei viaggi da sogno. Ma quali sono le zone migliori? Sicuramente le migliori sono le zone orientali e meridionali del continente africano, con vaste pianure e colline che facilitano gli avvistamenti delle specie animali. Noi di via Borra 29 Livorno applichiamo il rapporto “costi-animali”, cioè il numero di animali che si riescono a vedere in base a quanto si è pagato. In questo senso la meta migliore è il Kenya, meta sicura e dai molti ecosistemi, che ospita la spettacolare riserva di Masai Mara.

A proposito di ecosistemi: un ultimo consiglio. Non pensate solo a quanti animali avete osservato e a completare la vostra checklist zoologica. L’atavica bellezza dell’Africa risiede soprattutto nei paesaggi, nell’immensità della natura che si estende a perdita d’occhio. Forse il momento più magico del safari è proprio quando non si vede nulla e si ha il tempo di osservare la natura, senza il bisogno ossessivo-compulsivo di avere una macchina fotografica sottomano.

Da via Borra 29 Livorno è tutto, appuntamento al prossimo viaggio!